Fichi ripieni al miele – Francia

  admin   Set 30, 2015   Dessert di Frutta, Dolci, Francia, Ricette   0 Comment

“Ricette segrete di una donna di mondo rivelate a chi intenda diventarlo” è un ricettario particolare, datato Paris 1919/1931, scritto da una donna che, per sua stessa ammissione, “volle spalancare alla vita tutte le porte dei palazzi del piacere senza badare né al prezzo, né alla reputazione.”

Un ricettario dove il cibo è godimento, come nella ricetta di un dessert di fichi.

“Quando una lacrima di sciroppo cola da una fessura purpurea il frutto è pronto per essere goduto. Forse è di Mérimée. Passando per la Gaude a fare rifornimenti di vini assaggiamo in una piccola pasticceria di questo delizioso paesino dei fichi al miele, anzi, dei cols de dame, come li chiamano da queste parti.
Lavate e poi tagliate, senza gettarla, la parte superiore di due dozzine di fichi, parzialmente pelati e tutti della stessa taglia. Con l’aiuto di un cucchiaino da caffè, molto piccolo, vuotateli della polpa senza romperli, sistemateli su un vassoio e riponeteli in una ghiacciaia. In una casseruola versate sette cucchiai di miele con un cucchiaio di cCognac e tre d’acqua. A fuoco dolce fate caramellare il miele fino a che non diventi di un bel colore dorato. Aggiungeteci il succo di quattro limoni e di cinque arance mature, poi un po’ di cannella sbriciolata. Lasciate ridurre della metà, aggiungeteci mezza bottiglia di Sauternes e qualche grano di pepe nero schiacciato con una lama e sempre a fuoco dolce cuocete il tutto per quattro, cinque minuti. Lasciate raffreddare anche questa salsa in ghiacciaia. In una terrina con una forchetta schiacciate e poi mescolate la colpa dei fichi con un bicchiere di panna fresca addensata. Aggiungeteci qualche cucchiaio di salsa. Riempiteci i fichi e richiudeteli. Fate raffreddare ancora per un paio d’ore. Al momento di servire questo dessert mettete un paio di cucchiai di salsa nel piatto e poi appoggiateci sopra quattro fichi a commensale.”

da Cuoche ribelli – La cucina impudica, DeriveApprodi 2013

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*